Adotta un Posto Letto presso il Kituo a Mlali in Tanzania

15.03.2021

PRESENTAZIONE 

Il Centro per bambini disabili di Mlali, comunemente chiamato Mlali Kituo (Centro di Mlali), è una realtà conosciuta in tutto il Tanzania ed è raggiunto da famiglie con figli disabili di tutto lo stato e persino dagli stati vicini per gli interventi chirurgici degli arti e la riabilitazione post operatoria.

Il Centro è meta di visite da parte di persone provenienti da paesi stranieri (gruppi, associazioni, privati) e da tanzaniani.

Il Centro per bambini disabili di Mlali (Kituo cha watoto walemavu Mlali) sorge in una posizione quanto mai felice per salubrità dell'aria, disponibilità d'acqua e conformazione del territorio, in parte naturale in parte acquisita per mano umana: è una vera perla incastonata negli altipiani centrali della Tanzania. Ma ancor più lo è per la missione che vi si compie: quella di curare e rendere il più possibile autonomi i bambini con malattie ortopediche e in questi anni anche celebrali. 

SOSTEGNO AL CENTRO

Per poter assicurare le operazioni chirurgiche, la riabilitazione e il sostentamento ordinario (stipendi del personale, luce, gas, alimentari) ogni anno inviamo al Centro la somma di 100.000,00€ e tramite un container inviamo:

1. tutto il materiale ortopedico per preparare le protesi e i gessi

2. delle carrozzine e deambulatori

3. macchinari vari e parti di ricambio per taglio e modellamento delle protesi

4. latte in polvere

5. pasta

6. olio

7. traverse assorbenti

8. tessuto cerato per il post operazione

9. scarpe ortopediche

10. abbigliamento nuovo per bambini

11. giochi nuovi da bambini

12. cancelleria

13. rotoli di stoffa per confezionare vestitini in loco.

Sino a qualche anno fa, molte di queste cose ci venivano fornite gratuitamente da ditte specializzate, in questi ultimi anni abbiamo dovuto acquistare, anche grazie alla generosità di molti benefattori, il materiale da inviare, senza il quale non sarebbero possibili tanti interventi. Molto materiale non si riesce a trovare direttamente in Tanzania e quello che si trova non sempre è di buona qualità, per questo continuiamo a cercare fondi in Italia per poter continuare a sostenere il Centro a Mlali. Non possiamo contare sempre su aiuti o finanziamenti da parte del Governo Tanzaniano. 

MATERIALI E ATTREZZI 

Oltre alla lista che allegheremo a parte, il Centro ha bisogno, per sostenersi, anche di prodotti alimentari a lunga conservazione, come il Latte in Polvere (difficile da reperire in Tanzania), Pasta, Olio, Miele e di materiale sanitario e per l'igiene. I bambini sono tanti e dobbiamo assicurare loro i tre pasti principali. Anche se riusciamo a coltivare le verdure e allevare un po' di animali, non sempre riusciamo a coprire il fabbisogno annuo, per questo dobbiamo acquistare da fuori alcuni generi alimentari. In questi anni abbiamo inviato vari deambulatori, sedie a rotelle, stampelle usate, ma le nuove norme governative ci impongono di introdurre in Tanzania solo nuovi attrezzi e accompagnati da fatture (anche a totale zero se queste dovessero essere regalate) e da un Certificato di Donazione.

LA GESTIONE DEL CENTRO

Dal 2009 il Kituo di Mlali è gestito da frati cappuccini tanzaniani e dalle suore tanzaniane di Nostra Signora del Kilimangiaro; tuttavia i finanziamenti sono ancora interamente a carico delle Missioni dei Cappuccini Toscani che ricevono offerte e adozioni da destinare al Centro, mentre gli interventi chirurgici e le prime cure riabilitative vengono praticati da una ONLUS italiana: la Orthopaedics ONLUS che in circa 15 giorni di presenza presso il Centro, riescono a visitare dai 60 ai 70 bambini e operarne una trentina.  

I BAMBINI DEL CENTRO 

I bambini arrivano da tutto il Tanzania, accompagnati da genitori o da parenti, molto spesso da suore o altri frati, se orfani. Tutti i bambini hanno seri problemi agli arti inferiori, ma capita anche di dover curate qualche bambino con problemi agli arti superiori, con fratture a causa di cadute o nei casi più particolari a causa di ustioni. Da qualche anno vengono al Centro anche bambini con gravi problemi celebrali o affetti da spasticità. Molte famiglie non posso contribuire alla retta ospedaliera per questo la MISSIO del Centro è accogliere tutti incondizionatamente, permettendo a tutti quelli che si recano al Centro di essere visitati, di essere curati e nei casi più estremi di essere operati. Ecco perché abbiamo ideato l'Adozione a Distanza del Posto Letto.

Al agosto 2019 i bambini presenti nel Centro sono 70: 

• 46 sono minori non accompagnati e per questo vivono nei dormitori sotto la sorveglianza dei nostri dipendenti e delle suore; 

• 24 sono minori accompagnati dalla propria madre e vivono all'interno del Centro in ostelli costruiti apposta per accogliere madre e figlio. 

PER POTER GESTIRE IL CENTRO ABBIAMO BISOGNO DELL'AIUTO DI TUTTI. 

Come Frati Cappuccini Toscani, iniziatori dell'Opera attraverso l'ingegno e l'impegno di fra Angelo Simonetti, ma non più responsabili, non ci sentiamo di abbandonarla, per questo continuiamo a sostenerla a distanza, grazie anche all'aiuto di molte fraternità O.F.S. della Toscana e di tantissimi benefattori. 

Vi ringraziamo per quanto insieme potremo fare per i bambini del Tanzania.

@missionideicappuccinitoscani #missionideicappuccinitoscani