TESTIMONIANZE E SOSTEGNI
Chi cammina con noi... 

Centro Missionario e Mercatino Missionario a Prato
via Armando Diaz, 15 59100 Prato

Referente: fra Flavio Evangelisti

  1. Centro di raccolta e di spedizione del Container per il Tanzania.
  2. Presso il Cenacolo Francescano e nel giardino vengono organizzati, in alcuni periodi dell’anno, pranzi e cene per raccogliere fondi a sostegno delle nostre opere di sviluppo in terre di missione.
  3. Punto di ritrovo e di scambio per tanti collaboratori e amici delle missioni.
  4. Il Mercatino Missionario rinnovato, gestito dalla fraternità O.F.S. offre ai visitatori oggetti donati per il riuso e per la beneficenza.


Mercatino e Laboratorio Missionario a Firenze
via dei Cappuccini, 9 50134 Firenze

  1. Nel Mercatino i visitatori possono trovare tantissimi oggetti per la casa, abbigliamento fatto a mano, oggettistica, un nuovo spazio Etnico, libri e molto altro, nuovi o usati, utili per il riuso e per fare un bel regalo. 
  2. Punto di raccolta per oggetti da destinare al riuso, purché siano in buone condizioni e puliti. 
  3. Le nonne delle missioni, si ritrovano insieme per confezionare abitini e vestitini da inviare al piccolo ospedale Kituo a Mlali in Tanzania. È un modo per stare insieme e trascorrere piacevolmente un pomeriggio. 

Attendiamo nuovi volontari e volontarie!   



Parrocchia di Poggio al Vento, Siena

Il libro ASANTE AFRICA, cioè "grazie Africa".  

Tutto nasce dalla vocazione missionaria della parrocchia di Poggio al Vento a Siena, un fuoco acceso da Padre Corrado cinquanta anni fa e alimentato negli anni sia da lui che dai partecipanti ai campi lavoro che portava con sé. Purtroppo, la partenza dei frati da Poggio al Vento e soprattutto la tragica morte di Padre Corrado in Tanzania hanno affievolito questa fiamma, che però non si è mai spenta del tutto. Il ritorno dei frati a Poggio al Vento, quest'anno, la terrà sempre accesa.

Questi cinquanta anni di campi lavoro purtroppo non sono mai stati riepilogati in modo organico, non c'è uno schedario o un elenco dei partecipanti, se ne trova solo parziale testimonianza su racconti dei volontari pubblicati sull' Eco delle Missioni e su raccolte private di foto e filmati, in parte archiviati nei locali della fraternità di Poggio al Vento.

Così, quando ho proposto a Eugenio di raccogliere in un libro le esperienze e i racconti dei campi lavoro, per ringraziamento a chi è andato e soprattutto per ispirazione a chi volesse fare questa esperienza, ha accettato con entusiasmo, come del resto ha sempre fatto ogni volta che abbracciava una - per lui - giusta causa.

Ed è nato questo libro, anche se io non ho mai partecipato a un campo di lavoro in Africa. E non ho mai scritto un libro, né qualcosa di simile. Probabilmente sono la persona meno indicata a fare un lavoro del genere, ma ho voluto provarci, a costo di fare la figura grama di chi sopravvaluta le proprie capacità.

Lo devo innanzitutto a Padre Corrado, lo considero un vero monumento vestito di saio che non ha mai fatto mancare la sua guida spirituale a me e alla mia famiglia. Lo devo a mia moglie che mi ha sempre aiutato, incoraggiato e sostenuto in quest'opera come in tutta la mia vita; lo devo ai miei figli che ispirati dall'esempio di Padre Corrado hanno scelto di vivere e conoscere la realtà dei campi lavoro.

Ho cercato di coinvolgere tutti i partecipanti ai campi lavoro, consapevole della probabile impossibilità della cosa, nonostante l'aiuto preziosissimo di Eugenio Gualandi e del suo sterminato archivio di "Eco delle Missioni" e di altri documenti utili alla causa: hanno risposto in molti, offrendo il loro contributo di foto e di ricordi. Così, più che un libro, è diventato un dono, composto di racconti di decine di volontari che dai primi anni '70, accompagnati da Padre Corrado, sono partiti per la Tanzania a portare aiuto ai fratelli africani, lavorando con loro, ridendo con loro, pregando con loro. In una parola, vivendo con loro.

Forse qualcuno è andato in Africa per fare del bene, ma accompagnato dal piccolo orgoglio personale dell'essere ammirati ed essere ringraziati per il servizio offerto. Ma la cosa si rovesciava completamente al ritorno a casa: tutti sentivano di aver vissuto una vera rivoluzione interiore che avrebbe cambiato per sempre la propria vita e che il dono più grande era quello ricevuto quotidianamente sporcandosi le mani della rossa terra africana.

Nell'ordinare questi racconti, volutamente non ho corretto testi o verificato date e luoghi, né scartato o ridotto nessun contributo: il libro contiene lunghe testimonianze e racconti brevissimi, cronache di vita quotidiana e riflessioni più personali e spirituali, sia di autori abituati a scrivere che di chi è meno a suo agio con penna e tastiera. Peraltro, lo scopo non era quello di fare la "Storia dei Campi Lavoro", bensì quello di raccogliere storie. Storie intime, racconti di emozioni, ricordi commoventi a volte documentati da belle foto. Secondo me lo scopo è stato raggiunto, tutti i racconti sono chiaramente scritti con il cuore, con quella parte di cuore che ognuno ha lasciato in terra d'Africa.

Dai riscontri che ho avuto, sono felice di aver contribuito a un'opera apprezzata da tutti quelli che l'hanno letta, cogliendone il significato di testimonianza di vita vissuta. Ringrazio il Padre Provinciale dei Frati Minori Cappuccini, Fra Valerio Mauro, per il sostegno a questo progetto. Ringrazio infine l'Arcivescovo di Siena, Colle V.Elsa e Montalcino, il neo eletto Cardinale Augusto Paolo Lojudice, che ha mostrato grande apprezzamento e interesse, insistendo per voler dare risalto anche con la sua presenza alla presentazione dell'opera, facendone parte integrante del Mese Missionario a Siena e che, così come il Padre Provinciale, ha scritto bellissime parole di introduzione al libro stesso.

Roberto Santucci

P.S.: sono rimaste alcune copie: chi fosse interessato può fare un'offerta libera alle MISSIONI DEI CAPPUCCINI TOSCANI nelle modalità indicate all'interno di questo sito, indicando nella causale "ASANTE AFRICA" oltre a nome e indirizzo. Avrete la vostra copia al più presto.


Chiesa dei Cappuccini a Pontedera

Il Presepe Missionario Solidale


pagina in allestimento...